Giornata all’insegna dello sport e della pace per i ragazzi di Spes.
Ieri 6 aprile si è svolta a Camporosso, la “Giornata per lo sport” contro la violenza e per lo sviluppo che ha visto la partecipazione di più di centoquaranta ragazzi.
Ideata da Scuola di Pace di Ventimiglia con il Patrocinio del Comune di Camporosso, la giornata ha visto la collaborazione tra volontariato ed associazioni sportive: Archery Club, Us Camporosso, Atletica Bordighera, Spes, Scuola di pace e Csv “Polis”.
Tre quinte e tre quarte elementari di Camporosso Capolouogo e Camporosso Mare hanno prima giocato negli impianti sportivi di recente realizzazione e ammodernamento, sicuramente tra i migliori in Provincia di Imperia, e poi dopo pranzo hanno interloquito con gli ospiti in maniera genuina e partecipata.

Molto apprezzate le magliette ideate e dedicate alla giornata, fornite per l’occasione da CSV Polis, il Centro di Servizio per il Volontariato, che promuove cultura della solidarietà e della cittadinanza anche attraverso iniziative come quella di ieri.

I ragazzi e volontari Spes, hanno dapprima giocato con i bambini e poi hanno preparato il servizio cucina al palabigauda con la preziosa regia del Cuoco Fantino Monteleone.

Luciano Codarri presidente di Scuola di Pace ha invitato tutti i presenti a vivere insieme la giornata di Sabato 9 Aprile in occasione della camminata per la pace prevista tra Bordighera e Ventimiglia alle ore 10.


Al termine del pranzo, dopo una breve ricreazione, tutti nell’anfiteatro dove, dopo i saluti del presidente di Spes Matteo Lupi e del sindaco di Camporosso Davide Gibelli gli ospiti si sono concessi in un lungo confronto con due ospiti speciali: Amanda e Mario.
Gli ospiti, entrambi atleti paralimpici, Mario Campagnolo, arciere di Ventimiglia e Amanda Embriaco canoista di Sanremo non si sono risparmiati a rispondere alle tante domande dei ragazzi, facendo interventi toccanti basati sullo sport e sull’impegno.

“Amanda -Ti sei mai scoraggiata? – Si, ma un amico mi ha insegnato che quando tocchi il fondo hai la possibilità di raccogliere qualcosa prima di risalire.”

“Mario – Il tiro con l’arco è uno sport sicuro che si può approcciare a tutte le età. Passato l’incidente non ho mai più avuto paura “

Ventimiglia, 7 Aprile 2022